Torta di Mele alla Francese (Tarte aux Pommes) + Biscottini Sablèe al Cacao Amaro

Ancora dolce… E ancora mele :)
Ammetto: per questa ricetta sono stata “ispirata” dalla Parodi (lo so lo so, per una blogger dedita al cibo e alle preparazioni manuali di qualunque tipo la Parodi non è esattamente la fonte da cui trarre ispirazione!)… Ma non è leale però: io mi faccio la mia dose quotidiana di cyclette, accendo la tv per ammazzare il tempo mentre pedalo e chi ti vedo? Lei, che mi cucina davanti agli occhi :x Non che la Parodi faccia venire l’acquolina in bocca eh (come ha scritto l’altro giorno una mia amica su Facebook, la sua trasmissione “assomiglia alla versione culinaria di Art Attack”!), però a quell’ora, se ti parlano di cibo, qualche pallino in testa ti viene…
Comunque, da allora, non l’ho più fatto di pedalare all’ora di pranzo :P Intanto però, su questa ricetta mi sono documentata… Ed è andata a finire che della ricetta della Parodi c’è rimasto ben poco. Quindi insomma, potevo anche non menzionarla, la Benedetta, ma onestamente va dato a Cesare quel che è di Cesare, l’idea per questa torta l’ho presa da lei e… Non posso farci niente :roll:
Detto questo, questa è la mia  Tarte aux Pommes (Torta di Mele alla Francese), e le mie modifiche rispetto alla Parodi sono state diverse: ho usato la bacca di vaniglia “vera” al posto della vanillina, ho abbondato con le mele (lei ne metteva molte meno) e non ho usato la pasta brisèe (che è più adatta più per i salati che non per i dolci secondo me) bensì la pasta sablèe, che ho preparato io stessa seguendo questa ricetta del Cavoletto… Anche perché non ho bisogno di far tutto in trenta secondi comprando la brisèe pronta come fa la Parodi :) E poi far la pasta… Oh quanto mi piace!

Ma torniamo a noi. Questa torta di mele alla francese differisce dalla classica torta di mele, quella all’italiana (diciamo così), perché è più bassa, ha il fondo di pasta sablèe e non ha nessun impasto composto da uova, farina e latte, ma solo una crema di mele che vengono caramellate in padella (mentre nella torta di mele all’italiana le mele subiscono solo la cottura del forno, quindi restano a pezzi)… E’ diversa insomma, ma molto buona lo stesso ;)

INGREDIENTI (per una torta rotonda dal diametro di 26 cm, bordi alti 3 cm)
Per la pasta sablèe:
200 gr. di farina 0
75 gr. di zucchero (o 60 gr. di fruttosio)
75 gr. di burro
1 pizzico di sale
2 tuorli
2-3 cucchiai di acqua fredda
Per il ripieno
:

800 gr. di mele, peso da pulite (io ne ho usate 8 piuttosto piccole)
40 gr. di zucchero (o 30 gr. di fruttosio) + quello per spolverizzare
1 bacca di vaniglia
50 gr. di burro + quello per imburrare e per i fiocchetti sulla superficie

PREPARAZIONE
Impastate la farina con lo zucchero, il burro a tocchetti ed il sale; aggiungete i tuorli e, in ultimo, l’acqua fino ad ottenere la giusta consistenza. Formate una palla, avvolgetela con la pellicola e lasciate riposare la pasta sablèe in frigo per una mezz’ora.
Nel frattempo sbucciate 550 gr. di mele (5 delle mie piccole), fatele a cubetti e ponetele in una casseruola con lo zucchero (il fruttosio, per me), la bacca di vaniglia e 50 gr. di burro, aggiungendo 3 cucchiai d’acqua; non appena il burro sarà del tutto sciolto abbassate la fiamma, coprite e lasciate cuocere per circa 15 minuti, che le mele saranno belle morbide. A questo punto aprite la bacca vaniglia e con un coltello raschiatene i semini neri interni (buttate la buccia), quindi frullate le mele con il minipimer ad immersione.
Trascorsa la mezz’ora, tirate fuori dal frigo la pasta sablèe ed aspettate che sia di nuovo a temperatura ambiente prima di utilizzarla; al momento giusto stendetela il più sottile possibile (se necessario aggiungete un pizzico di farina, io ne ho avuto bisogno!), rivestitevi uno stampo da crostata (il mio ha un diametro di 26 cm ed i bordi alti 3 cm) imburrato o foderato con carta da forno e bucherellate il fondo con una forchetta; coprite con dei legumi secchi adagiati su carta stagnola per non far bruciare la pasta e cuocete in bianco a 200° C per 15 minuti, finchè i bordi non saranno dorati.
A questo punto sfornate e ponete la “marmellata” nella tortiera foderata con la pasta brisèe (togliete i legumi ovviamente!), spalmandola bene. Tagliate le mele rimaste a fettine sottilissime e decoratevi la superficie della torta fino a ricoprirla completamente (io sono riuscita a fare uno strato preciso). Ricoprite con dei fiocchetti di burro, spolverizzate con dello zucchero (o fruttosio) e rimettetela in forno per altri 35 minuti a 180° C. Servite tiepida, accompagnando magari con del gelato alla crema.

Ah: mi era avanzata un pochino di pasta sablèe, ci ho semplicemente unito un cucchiaio di cacao amaro in polvere, ho impastato bene e in due secondi ho preparato questi Biscottini Sablèe al Cacao Amaro, sono piccoli e me ne sono venuti una trentina (10/15 minuti in forno a 180° C, poi li ho spolverizzati con dello zucchero a velo)… Così c’abbiamo pure la scelta ;)

Anche con questa mia ricetta della Tarte aux Pommes partecipo alla raccolta di Noi Due In Cucina – Profumi & Sapori (Stefy & Rosy), ovvero Il Tempo delle Mele
Ragazze (o meglio, Stefania), ovviamente i biscottini non contano eh!

Tag:, , , , , , , ,

Comment 16 Replies

Your Information

  1. mmmm bona il mio pancino reclama….

    • hihihi su amore che sabato sera finalmente riesco a cucinare qualcosa anche per te…! :)

  2. se ti dico che reclama anche il mio? sono al caffè di metà mattina e due biscottini (ma anche una fetta di torta, eh?) ci starebbero proprio bene…
    vedo che qui nevica già… quasi quasi… ;-) (devo solo ricordarmi come si fa! :-P )

    • Norma, che facciamo, te la spedisco col pacco celere? :D
      Ps. per la neve è semplicissimo (io non l’avevo mai messa prima): vai ad “aspetto”, poi ad “extra” e spunti la casella che abilita la “snow” ;)

      • sìsì trovata, grazie, è che mi ricordavo che lo scorso anno avevo cercato di mettre i fiocchi grossi ma non ci ero riuscita :-D

  3. Ho visto che ci sei riuscita :) quello dei fiocchi grossi però è un mondo a me sconosciuto :?

  4. Bellissima anche questa torta………………………..complimenti!!
    Ah la torta di mele!!!!!! ;-)

    • grazie sergio ;)
      tieniti pronto eh, che domani tocca a te!! :D

  5. i biscottini bellissimi la torta è superba con la pasta sablè.adorabili le torte così rustiche ma raffinate!

    • i biscottini a dire il vero si sono un po’ imbarcati :? colpa del fatto che li ho messi direttamente sulla grata, senza placca, per farli cuocere prima anche sotto… Non lo farò mai più! :D
      La torta invece mi ha convinta, sìsìsì, proprio vero: le crostate sono terribilmente rustiche ma, al tempo stesso, deliziosamente raffinate… e questo lo si percepisce anche al gusto, non solo alla vista ;)
      Grazie Lucy, un abbraccio!

  6. he bellini i biscottini!
    La torta di mele è fantastica a me piacciono davvero tanto!:O
    Un baciotto e mi rubo un po di biscottini per domani mattina^^

    • Ciccia anche tu con questi biscottini imbarcati! Menomale va’, che piacciono! :)
      Ruba ruba… son tutti per te ;)
      Un abbraccio e grazie!

  7. Grande! Sai che non la conoscevo la differenza fra la torta di mele alla francese e di quella all’italiana! Comunque la torta di mele è sempre buonissima! Potessi prenderei quella fetta!!!
    Sono carinissimi anche i biscotti!!!!!!
    Un abbraccio

    • E sai che io non conoscevo il tuo blog, che invece è fighissimo, e che ora me lo metto proprio qui a lato nei miei blogroll? :D
      Prima o poi sarebbe da provare anche la torta di mele all’inglese… quella di Nonna Papera per intederci. Ma più ci penso e più ho paura che non mi venga come dovrebbe e che potrebbe essere una delusione :/
      Un abbraccio a te e grazie del tuo commento! :)

  8. E per una volta Viva la Francia!!! Davvero notevole! Grazie
    stefania

    • ehehhe… solo per stavolta però ;)
      Grazie a te Stefy!